Come scegliere un compagno di viaggio

 

Come scegliere un compagno di viaggio

Scegliere un compagno di viaggio può rivelarsi un’impresa tutt’altro che facile. Ci sono sempre parecchi candidati e, ahimè, non è possibile partire in comitiva ogni volta. Dobbiamo  fare una scelta, anche se non vorremmo ferire qualcuno a cui vogliamo bene.

Ecco alcuni consigli per aiutarti a rendere questo compito un po’ meno sgradevole di quanto possa sembrare.Compagni Di Viaggio

L’occorrente? Bastano carta e penna, della musica di sottofondo e molta pazienza!

  1. La prima cosa da fare è stilare una lista. Può sembrare una sciocchezza ma, credimi, è più utile di quanto non pensi. Vedere le tue idee scritte, nero su bianco, ti aiuterà a schiarirle. Ovviamente ti serviranno anche tempo ed energia, quindi ti consiglio di procurarti una bella dose di caffè e di prenderti almeno un’ora da dedicare interamente a questa operazione. Puoi cominciare scrivendo, uno sotto l’altro, i nomi delle persone che conosci e che ti piacerebbe portare con te. In questo modo avrai un quadro piuttosto chiaro della situazione. Ricordati di lasciare dello spazio accanto ad ogni nome, perché è lì che andrai ad elencare i pregi e i difetti di ciascuno.
  2. Quello che dovrai fare adesso può essere tranquillamente definito il punto chiave di questa operazione. Richiederà un po’ più di impegno e concentrazione, perché, vedi, a volte ci abituiamo così tanto ai comportamenti di chi ci sta intorno, che non ce ne rendiamo nemmeno più conto. Perciò, dopo averci riflettuto bene, potrai scrivere i pro e i contro di ogni “candidato”. Magari persona X è perfetta per un campeggio, visto che non ha problemi a dormire in una tenda, ma il suo atteggiamento riluttante nei confronti dei musei la rende del tutto sbagliata per un viaggio a sfondo culturale; persona Y, invece, adora assaggiare piatti nuovi e conoscere gente strana, ma è troppo iperattiva, e non è certo adatta ad una vacanza rilassante… E persona K? Beh, lei è l’ideale come compagna di viaggio, ma sappiamo bene che al momento è troppo presa dal lavoro, e che non ha nessuna intenzione di assentarsi, nemmeno qualche giorno…
  3. Ora che la scelta è stata notevolmente ristretta, rimane la decisione finale da prendere. Fatto ciò ecco che arriva la parte un po’ più “spinosa”: comunicarlo agli altri. Mi raccomando, non temere questa operazione, e, soprattutto, non rimandare troppo, o ti ritroverai a dover dire ad una tua conoscenza stretta che stai per partire per un viaggio… il giorno seguente, e questo suonerà parecchio losco. Diglielo semplicemente, come diresti che vai a trovare tua nonna, o che hai comprato un nuovo paio di scarpe. Sii sincero ed evita di inventare scuse, anche se c’è il rischio di ottenere una reazione astiosa… E’ dei tuoi amici che stai parlando! Anche se all’inizio potrebbero arrabbiarsi, capiranno!

Vuoi sapere chi è la mia compagna di viaggio preferita? Lei.

Tilly… My lovely Travel Mate!

Ti presento Myrtle the Turtle (per gli amici Tilly), la mia fedele compagna di viaggio. Ormai giriamo insieme da circa tre anni, quando, nel 2013, i nostri destini si sono incrociati in un delizioso negozietto di oggetti della Disney dentro Typhoon Lagoon, uno dei parchi acquatici di Walt Disney World.

Da allora mi segue ovunque. Abbiamo visitato 3 continenti e più di 10 Stati: siamo state insieme a Los Angeles, a Parigi e a Sydney; abbiamo visto degli spettacoli a Broadway e mi ha guardato mentre facevo Skydiving, e vuole venire sempre con me anche quando vado a trovare i nonni! 🙂

Beh, con questo, credo di non avere altro da dirti…

Ah, non aver paura di rischiare! Le persone cambiano, quando sono in viaggio, e anche chi conosciamo bene, potrebbe rivelarsi diverso… In fondo ogni viaggio è un’avventura, no?

Buona fortuna e… Buon viaggio, ovviamente!

Ricordati di seguirmi anche su Facebook e su Instagram 🙂

Cheers 🙂

FelipaBelieves

 

Leave a Reply