#Piùlibripiùliberi – la fiera editoriale con FelipaBelieves

#Piùlibripiùliberi – a spasso per la fiera editoriale con FelipaBelieves

La scorsa settimana a Roma, da mercoledì 07 a domenica 11 dicembre, si è tenuta PiùLibriPiùLiberi, la fiera della piccola e media editoria. Anzi, non è esatto: era la fiera degli editori indipendenti. 🙂

Avevo già pensato di andarci, ma quando ho letto dell’iniziativa #BloggerInStand della casa editrice Exòrma Edizioni, ho pensato “What the Heck?“, e ho mandato una mail a Silvia, l’addetta all’Ufficio Stampa. Mi ha subito risposto dicendomi che sarebbe stata felice se io fossi andata a trovarli in qualità di blogger.

(Se ancora non lo sai, sul mio blog ho una rubrica in cui recensisco libri. Dai un’occhiata, se vuoi, la trovi qui FelipasLibrary.)

Fiera Editoriale 1Neanche a dirlo, ero al settimo cielo! Così, venerdì mattina, ho preso il treno e mi sono recata all’EUR per raggiungere il Palazzo dei Congressi di Roma, l’edificio che stava ospitando l’evento. Non avevo mai partecipato ad una fiera editoriale, ma mi sono subito sentita nel mio elemento.

Alle 11.00 avevo appuntamento con Silvia allo stand di Exòrma, quindi raggiungerlo è stata la prima cosa che ho fatto. Mentre aspettavo che arrivasse, ho avuto modo di conoscere Claudia, che mi ha illustrato brevemente di cosa si occupava la casa editrici e quali erano le collane principali. Quella che più mi ha interessato è stata “Scritti Traversi”, la collana di letteratura di viaggio. In realtà è un po’ riduttivo parlare solo di letteratura di viaggio, visto e considerato che affrontano temi molto più disparati. Il viaggio è solo un pretesto, uno strumento di cui gli autori si servono per parlare di storia, di politica, di antropologia e di natura. Assistendo alla presentazione del libro “Salam è tornata” (di cui ti parlerò tra qualche riga), me ne sono resa conto più che mai.

Ma torniamo a noi. 

Fiera Editoriale 4Mentre parlavo con Claudia, è arrivata Silvia, che poi era la ragazza con cui mi ero messa in contatto via email. Che dire, una vera forza della natura! Siamo state insieme un quarto d’ora, e in quel frangente di tempo è riuscita a presentarmi tutti i libri, catturando il mio interesse su almeno cinque di essi, mi ha offerto un caffè, mi ha fatto attraversare quasi tutta la fiera e mi ha presentato altri due responsabili di stand di case editrici che trattavano la letteratura di viaggio. Sono stati quindici minuti davvero intensi! 🙂

Dopo aver salutato Silvia, ho fatto un giretto in solitaria, ho sfogliato qualche libro, ho scattato qualche fotografia ed ho raccolto tutti i depliant informativi che sono riuscita a recuperare (è incredibile il numero di volantini che ti danno in una fiera editoriale!), in attesa della presentazione di “Salam è tornata”, di cui ti parlavo poco fa.

Fiera Editoriale 5È stato davvero molto interessante e, nonostante alla fine non lo abbia comprato, devo dire che mi ha appassionato. Non avendolo letto e non potendolo quindi giudicare, ti lascio qui la breve scheda informativa che puoi trovare anche sul sito.

 

SALAM È TORNATALa parabola ecologica di un uccello sacro nella Siria di oggi

di Gianluca Serra

Nel 2000 un giovane biologo italiano sbarca in Siria per prendere parte a un progetto di cooperazione internazionale e compie una clamorosa scoperta scientifica, la cui notizia farà il giro del mondo. Chi volesse rendersi conto di com’era la Siria, appena prima dello scoppio della guerra civile nel 2011, la troverà perfettamente fotografata in queste pagine. Sullo sfondo l’allarme per un collasso ecologico globale. La Siria, all’epoca, era ancora un sonnacchioso paese dittatoriale travestito da repubblica. Nel bel mezzo di un progetto di cooperazione internazionale finalizzato a creare una riserva naturale nel deserto di Palmira, Gianluca Serra scopre l’ultima colonia dell’Ibis eremita, un uccello dall’aspetto favoloso e bizzarro che si considerava estinto in Siria da più di settant’anni. Già sacro agli egizi, con il suo lunghissimo becco adunco è immortalato in un famoso geroglifico del Tempio di Horus.

Fiera Editoriale 6
La scheda del libro che mi ha dato Silvia su cui ho preso appunti durante la presentazione!

Fiera Editoriale 7Prima di andarmene sono passata allo stand H07, dove si trovava la #bodeguita del libro, ovvero dove erano riunite tre case editrici: la Caravan Edizioni, l’Edicola Ediciones e le Edizioni Arcoiris. Dopo un’attenta e sofferta valutazione (i libri erano tanti e me li sarei comprati più o meno tutti), mi sono portata a casa “Quando parlavamo con i morti”, di Mariana Enriquez. Questo, insieme anche a “Se Roma è fatta a scale” di Alessandro Mauro, saranno i prossimi due libri che leggerò e di cui ti parlerò il prima possibile

Che dire, sono rimasta piacevolmente sorpresa da questa fiera editoriale, spero di prendere presto parte a molte altre!

Per altre foto e aggiornamenti, puoi seguirmi su Facebook e Instagram!

Cheers 🙂

FelipaBelieves

Leave a Reply